Domenico Trombetta

84 anni, Vallerano (VT)01/07/1935 - Borgo Valsugana (TN)11/04/2020

Padre di 4 figli, fratello di Carlo, compagno di una meravigliosa donna di nome Stefania, nonno di 6 nipoti, bisnonno del piccolo Andrea…. e poi zio…. cugino.. amico…

Te ne sei andato così..senza che nessuno potesse essere lì con te a tenerti la mano.

Te ne sei andato dopo giorni di preghiera e speranza, lasciandoci sgomenti!!!

Te ne sei andato!!

Noi tutti ti porteremo sempre nel cuore, ricordando il tuo sorriso e i bei momenti passati insieme.

I tuoi figli

Adele Trombetta

Aprile 24, 2020 alle 3:33 pm

Ciao papà, è vero te ne sei andato all'improvviso e in totale solitudine, lontano da tutti noi...da una carezza un abbraccio!! Ma io ti porterò sempre nel mio cuore, nel posto accanto a mamma e so che sarai sempre vicino a me e Tiziano e Eleonora. Ti abbraccio forte...

Stefania De Bianchi

Aprile 25, 2020 alle 8:45 am

Ciao Domenico, ci siamo incontrati dopo vari anni di tristezza per entrambi, abbiamo ritrovato insieme la serenita', con te ho ritrovato la voglia di vivere e di questo continuero' a ringraziarti per sempre......Anche i miei ragazzi David e Diana avevano ritrovato in te un appoggio che a loro mancava da tanto tempo e ora soffrono la tua mancanza. Grazie ancora. Domenico, per tutto.....Stefania

Carlo

Aprile 25, 2020 alle 10:09 am

Domenico, eri il mio fratello maggiore e ora sento la tua mancanza! Nel penultimo messaggio vocale che tu hai ascoltato ti avevo pregato di non lasciarmi solo. Tu saresti essere stato la persona che doveva stare sempre avanti a me. Purtroppo il Buon Dio, causa la malattia che ti ha colpito, ha voluto diversamente. Ora mi sento solo; provo un vuoto esistenziale dovuto al fatto che ora sono in prima linea con gli oneri che questo comporta. So benissimo che avresti voluto sempre stare avanti a me! Ora, nonostante la profonda differenza che ha visto plasmare le nostre due esistenze, ci siamo rispettati e voluti bene. Io ero il fratello minore che tu hai cercato, secondo il tuo stile, di difendere!. Purtroppo abbiamo avuto vite diverse, ma soprattutto parallele. L’unico periodo nel quale ci siamo conosciuti e abbiamo condiviso un tratto della nostra esistenza è stato il collegio e anche lì tu eri il fratello maggiore; eri più bravo di me, anche se nel compito scritto di matematica di terza media ti ho superato! Conservo con amore l’unica foto che abbiamo da piccoli: tutti e due sul bordo del lago di Como entrambi con una sigaretta in mano; foto che è stata scattata quando mamma ci veniva a trovare a Pusiano. So che esiste un’altra foto tu ed io quando hai fatto la Prima Comunione e che ci ritrae vicino al monumento dei Caduti a Vallerano, ma non so che fine abbia fatto. Poi, dopo il collegio, di nuovo divisi…..! Quando ti sei sposato sono stato vicino ai tuoi figli. Li andavo a prendere all’uscita della scuola “Ugo Bartolomei” in Via Asmara; più di qualche volta li imboccavo. Ho sempre voluto bene ai tuoi figli. Più di qualche volta, quando tu eri lontano, accompagnavo Pupa al dr. Consoli in Viale Angelico. Ricordo tristemente quando tu guidavi ed io tenevo sulle braccia, avvolto in una calda coperta, Gianluca e la tua disperazione e il mio sbigottimento. Ma ricordo anche le festose serate natalizie trascorse da te con Nonno Aldo, nonna Gabriella che mi ascoltava mentre stirava e le indimenticabili colazioni di Pasqua con la coratella di cui eri un maestro sopraffino. E ti ricordi quando ti sono venuto a trovare a Cesano Boscone con Silvia piccolina e la settimana trascorsa assieme? E, poi, caro fratello mio, la mia ultima visita a Levico il 9-11 dicembre! Ti ho visto invecchiato e il vederti che facevi fatica nel camminare mi ha dato tanta tristezza, ma per fortuna ho potuto trascorre con te giornate molto belle anche se … sono state le ultime….. Come vedi, Domenico, ricordi belli e tristi si affollano alla mia mente e al mio cuore. Questi sono delle pietre sulle quali ho camminato, mentre ora dovrò proseguire il mio percorso esistenziale da solo! Ma tutto questo ed altro non sono soltanto ricordi, che pian piano diventeranno sempre più tenui, ma sono esperienze di vita che lasciano un solco profondo e questo solco non verrà mai cancellato. Grazie Domenico della tua continua presenza. Carlo

Stefania De Bianchi

Luglio 1, 2020 alle 2:22 pm

Ciao Domenico, oggi sarebbe stato il tuo 85° compleanno e io voglio comunque mandarti il mio pensiero e quel bacio pieno di affetto che non ho potuto scambiare con te perche' il destino cosi' non ha voluto...Che il mio augurio ti raggiunga ovunque tu sei....

Stefania De Bianchi

Luglio 1, 2020 alle 2:30 pm

Ciao Domenico, oggi sarebbe stato il tuo 85° compleanno, avremmo festeggiato insieme davanti alla torta che ti preparavo e che ti piaceva tanto, ma il destino ha voluto diversamente, portandoti via senza che ti potessi stare vicina....Oggi comunque ti mando il bacio che non ho potuto darti e che spero ti raggiunga ovunque tu sia........

Lascia una tua memoria

Questo è lo spazio per condividere un messaggio e rendere omaggio alla memoria della persona cara.
Se lo desideri, puoi anche caricare una fotografia.
Per lasciare un messaggio è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora registrato, clicca qui.

La tua memoria

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.